Login 
Il carrello é vuoto
RICERCA AVANZATA
Prodotto
Categoria
Marca
Fascia di prezzo


Offerte

Per tutto il mese di Dicembre finanziamento senza interessi in sei mesi!

ARTICOLI

OFFERTA FLASH

  • Antivirus NORTON 2013 Ita 1 Licenze
  • € 37,90

    28,90

    Dettagli
ARTICOLO
Intel metterà il turbo ai Core
Presentati all'IDF le ultime novità su processori
Nel suo intervento all'Intel Developer Forum, Pat Gelsinger ha illustrato i dettagli della roadmap Intel verso il “computing” che diventa sempre più pervasivo, a elevate prestazioni ed efficiente dal punto di vista energetico.

Logic, 24 settembre 2008

Il Senior Vice President e General Manager del Digital Enterprise Group di Intel ha discusso le nuove caratteristiche della famiglia di processori Intel di prossima generazione, tra cui una nuova modalità turbo che dà al processore una marcia in più per le prestazioni straordinarie ottenute senza produrre maggior calore.

I primi prodotti a entrare in produzione saranno i chip Intel per PC desktop, i processori con marchio Intel® Core™ i7, e i prodotti per server caratterizzati da prestazioni elevate e efficienza energetica (nome in codice "Nehalem-EP"). Intel prevede inoltre di produrre una seconda versione per server progettata per il mercato dei server espandibili ("Nehalem-EX"), e versioni client desktop (“Havendale” e “Lynnfield”) e mobili ("Auburndale” e “Clarksfield”) nella seconda metà del 2009.

“I nostri progettisti hanno preparato una straordinaria famiglia di processori che comprenderà moltissime nuove caratteristiche, tutte incentrate sull'erogazione di prestazioni più veloci con una eccezionale efficienza energetica”, ha osservato Gelsinger.

La microarchitettura Core di nuova generazione comprende inoltre la tecnologia Intel® Hyper-Threading*, che offre capacità prestazionali fino a 8 thread su 4 core nelle versioni iniziali, e la larghezza di banda della memoria migliore della categoria grazie alla nuova tecnologia QuickPath Interconnect. QuickPath è una tecnologia che connette processori, chipset e memoria e fornisce fino al triplo della larghezza di banda della memoria rispetto alle soluzioni basata sulla microarchittettura Core della precedente generazione.

Il nuovo processore Intel Xeon X7460 a 6 core e 16 MB di cache L3 per server espandibili verrà lanciato in settembre, e ha già battuto molti record prestazionali mondiali.1 Un server IBM System x* 3950 M2 a 8 socket è la prima piattaforma che ha superato la barriera di 1 milione di tpmC con il benchmark TPC*-C. I nuovi record prestazionali a 4 socket comprendo TPC*-C su HP Proliant* DL580 G5, TPC*-E su Dell PowerEdge* R900, SPECjbb*2005 su Sun Fire* X4450 e SPECint*_rate2006 su Fujitsu-Siemens PRIMERGY* RX600 S4.

Gelsinger ha inoltre illustrato i primi progetti del settore basati su Architettura Intel (IA) con un numero elevato di core, nome in codice "Larrabee". I primi prodotti basati su Larrabee, previsti per il 2009 o il 2010, saranno destinati al mercato della grafica per personal computer, supporteranno DirectX e OpenGL e potranno eseguire i videogame e i programmi di nuova generazione. Larrabee dovrebbe dare il via all'impegno del settore per lo sviluppo e l'ottimizzazione di software per le decine, centinaia e migliaia di core su cui saranno basati i futuri computer.

Gelsinger ha inoltre delineato la visione di Intel per la futura Internet, denominata Embedded Internet. I mercati emergenti nell'area del computing embedded, come networking IP e sicurezza, intelligenza video, applicazioni mediche, infotainment per veicoli e home automation, possono trarre grandi vantaggi dalla connettività Internet . Gelsinger ha sottolineato che quest'area rappresenta un'altra opportunità di crescita per Intel e per il settore high-tech, e ha previsto che, in seguito alla rapida diffusione dell'embedded Internet, ci saranno 15 miliardi di dispositivi connessi.

Dove ci condurrà "On-the-Go" del mobile computing?
Illustrando la portata e la forza dei processori Intel di prossima generazione David (Dadi) Perlmutter, Executive Vice President e General Manager del Mobility Group di Intel, ha dimostrato la prima piattaforma notebook funzionante con nome in codice "Calpella".

“Calpella ridefinirà il modo in cui utilizziamo i dispositivi di elaborazione on-the-go, offrendo agli utenti una nuova esperienza visiva, livelli superiori di gestibilità e sicurezza, funzionalità turbo ottimizzate e strumenti di gestione energetica in continua evoluzione per i notebook", ha osservato Perlmutter. "In una parola, prestazioni mobile eccezionali senza compromessi".

Presentati nuovi processori per PC portatili
Facendo seguito al recente lancio di Intel Centrino® 2 per i PC notebook di luglio, Perlmutter ha presentato la prima "laptop workstation" quad-core Intel orientata alla mobilità, il processore Intel Core 2 Extreme. Anche se questo processore comprende quattro core, impiega soltanto 45 watt di potenza.

Perlmutter ha anche introdotto i processori Intel per PC portatili dual-core di nuova generazione, per i sempre più diffusi PC notebook super sottili e leggeri.

Ha anche illustrato i miglioramenti alla piattaforma mobile tra cui la linea di prodotti Intel di unità SATA a stato solido a elevate prestazioni, che offriranno tempi di risposta del sistema più rapidi, consumo energetico inferiore e operatività affidabile e resistente (disponibilità prevista per quest'anno). Infine ha illustrato la tecnologia Intel Anti-Theft, caratterizzata da meccanismi intelligenti di rilevamento e risposta basati su hardware che permetteranno ai responsabili IT e ai service provider di disabilitare la piattaforma e/o l'accesso ai dati in caso di perdita o furto.

Connessioni WiMAX in arrivo
Le reti emergenti WiMAX 4G a livello globale collegheranno le miriadi di piattaforme e dispositivi mobili, soprattutto negli Stati Uniti, dove Sprint XOHM* prevede di impiantare la prima rete cittadina a Baltimora in settembre. In tutto il modo esistono oltre 400 reti e test WiMAX2, in grado di ampliare la ricchezza dell'esperienza di mobilità. Perlmutter ha inoltre annunciato che Dell si è unita ad altri costruttori di computer come Acer, Asus, Lenovo, Panasonic e Toshiba con l'impegno pubblico di includere il modulo Intel® WiMAX/WiFi Link 5050 Series nelle future linee di prodotti notebook.

Barrett: "Partecipate"
Nel discorso di apertura dell’Intel Developer Forum, il Chairman di Intel Corporation Craig Barrett si è complimentato con la comunità degli sviluppatori per le innovazioni tecnologiche che hanno contribuito ai lodevoli progressi compiuti nel campo dell’intrattenimento e della produttività aziendale negli ultimi 40 anni. Barrett ha dichiarato che le conseguenze del lavoro degli sviluppatori non conoscono frontiere e li ha spronati a collaborare e ad impiegare le proprie competenze tecnologiche per contribuire a infondere fiducia ai miliardi di persone che di recente hanno fatto il loro ingresso nel libero sistema economico mondiale.

“La tecnologia è uno strumento per affrontare alcune delle sfide più impegnative del mondo nel campo della sanità, dell’istruzione, dello sviluppo economico e dell’ambiente” ha dichiarato Barrett, che presiede anche un’iniziativa delle Nazioni Unite per la tecnologia nei paesi in via di sviluppo. “Non esistono nazioni o individui che non siano interessati da questi problemi. Partecipate e collaborate alla ricerca della soluzione”.





Logic - Via Nitti 18/b . 74123 Taranto - Partita IVA 01836340735
Copyright 2007 - 2020. Tutti i diritti riservati